Pensieri

Momenti di trascurabile felicità

In attesa di leggere Momenti trascurabili vol.3 di Francesco Piccolo ho preparato una mia mini-lista di momenti di trascurabile felicità.

Avvertenze: poco sentimentalismo, un pizzico di cinismo.

Quando sono sul divano con un libro in mano, la testa che inizia a ondeggiare pericolosamente in avanti e guardo l’orologio con la palpebra molle che fatica ad aprirsi completamente… Sono le 21. Manca un’ora all’appuntamento che continuo a rimandare da mesi. Squilla il telefono, una voce agitata dall’altro capo del filo: “Oh scusa, ma stasera non riesco, mi esplode la testa…”. Spalanco improvvisamente gli occhi, guardo in alto alla ricerca di qualcuno da ringraziare, sospiro rumorosamente e borbotto: “Ah, va beh dai, ero già pronta, ma tranquilla. Sarà per la prossima volta. Mi raccomando però eh!”

Quando riprendo una borsa, usata anni prima e abbandonata in un angolo della stanza, e ci trovo dentro dieci euro. Materialista? Sarà…

Quando, dopo mesi di consigli inascoltati e lacrime versate, un mio amico mi guarda, tira sul con il naso e mi dice “Così proprio non va” e io, che è da giorni che cerco di trattenermi, non resisto più ed esplodo, brutalmente, con un… “TE LO AVEVO DETTO”.

Quando, dopo una giornata afosa, mi metto a letto e una brezza leggera inizia a entrare dalla finestra… CHE BENESSERE.

Quando mi sveglio in preda al terrore, mi guardo intorno angosciata e, all’improvviso, realizzo che era solo un incubo. IO, la maturità, l’ho già fatta. Sei anni fa.

Quando, dopo aver cucinato, lavato i piatti e sistemato la cucina, sento un guaito dietro di me. Mi giro, il mio cane mi fissa con insistenza. Lo guardo, sorrido… NON TOCCA A ME PORTARLO AL PARCO.

Quando, alla fine di un esame, entro da Tiger ed esco con l’ennesima sporta di tela piena di quaderni che lascerò a metà, aggeggi che non userò, penne che perderò, cinquanta euro in meno nel portafoglio, canticchiando… “Non ho nessun rimpianto, nessun rimorsooo” degli 883.

Quando, con la scusa di dover pubblicare questo post, allungo la mia pausa studio di almeno trenta minuti.

Quali sono i vostri piccoli momenti di trascurabile felicità? Pensateci!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...